CLAUDIA ONLINE | CONSULENZE PERSONALIZZATE

Con il percorso che ti propongo, a seconda della tua situazione di partenza, è possibile raggiungere una buona organizzazione della giornata, pianificando le azioni, imparando quei gesti, quelle azioni e quelle valutazioni che ti aiuteranno a mantenere la tua libertà (con qualche aggiustamento…). Migliorare, o magari portare il familiare che stai assistendo a riconquistare spazi di autonomia, è l’obiettivo e così riacquisirete entrambi sicurezza nell’agire sviluppando fiducia reciproca.

Imparerai a fidarti della nuova situazione e quindi a capire quando e se è necessaria la presenza di un’assistenza (quindi l’introduzione di una persona estranea al nucleo familiare, che deve essere accettata soprattutto da chi deve essere assistito);

imparerai l’importanza di coltivare l’autonomia rispettando i tempi di chi curi, piuttosto che fare al posto suo: questo salvaguarda i tuoi spazi, la sua autostima e le relazioni.

Ogni situazione è a se, e va valutata caso per caso ma gli aspetti in comune a tutte sono:

L’importanza della relazione.

L’importanza del benessere (proprio e dell’altro).

 

La qualità attesa della vita (propria e altrui).


 

Vedrai che potrai distinguere tra la “relazione di cura” (ciò che fai) e la “relazione che cura” (ciò che sei, come vivi la situazione, come siete insieme) e vedrai che spesso la riconquista dell’autonomia (poca o tanta, dipende dalle situazioni, va comunque festeggiata) è influenzata dalla relazione.

Il mio servizio quindi fa per te se:

Sei orientato ad accogliere in casa, o comunque ad assistere, i tuoi familiari dopo un periodo di degenza in ospedale.

Sei orientato ad accogliere in casa, o comunque ad assistere, i tuoi familiari dopo un periodo di degenza in ospedale.

Non hai mezzi economici sufficienti per rivolgerti ad una struttura e nel contempo hai tutte le paure e i dubbi esposti prima (più mille altri, lo so… ma anche quelli si potranno valutare insieme e affrontare).

Contrariamente, non fa per te se:

Sei orientato a inserire in struttura il tuo familiare dimesso dall’ospedale.

Non vuoi apportare grossi cambiamenti nella tua vita, o non puoi per motivi strettamente personali.

 

Hai paura di compromettere troppo la tua autonomia e la tua libertà e non vuoi rischiare.

 

Questo servizio nasce dalla mia esperienza professionale, grazie alla quale ho potuto osservare i benefici che porta il rispetto dei tempi personali di ognuno, la considerazione della persona caso per caso e la possibilità di personalizzare l’assistenza, cioè ritagliarla su misura come un abito.

Questo aspetto, in una situazione comunitaria, quale l’ospedale o la struttura di residenza in genere, non è attuabile o lo è in minima parte proprio per la natura dell’organizzazione e del servizio offerto. Questo aspetto, invece, a casa propria, è altamente realizzabile. Da qui l’idea.

Se sei interessato al servizio che offro, contattami direttamente e insieme valutiamo la situazione che vivi e cosa ti serve.

Inizialmente il servizio sarà soprattutto di consulenza perché sto ancora costruendo i supporti video/audio, mentre con la newsletter riceverai degli approfondimenti mensili.

Quindi: il percorso sarà di consulenza telefonica o via skype, se ci saranno argomenti comuni a più persone, se sarete d’accordo, li tratteremo insieme via webinar e sarete avvisati via mail.